Eventi LIVE

Era l’Aprile 2005 quando uno dei fondatori di Youtube caricò il primo video[1]. L’allora neonata piattaforma di video sharing non aveva previsto di diventare in pochi anni il terzo sito più visitato della rete dopo Google e Facebook.

Oggi invece, complice la diffusione di smartphone, tablet e connessioni internet sempre più veloci, chiunque può diventare un brodacaster. E il video è diventato uno dei più importanti strumenti di comunicazione sul web. Basta dare un’occhiata alle statistiche di YouTube per averne la conferma: 1 miliardo di utenti unici al giorno, ogni minuto vengono caricati 100 ore di video[2].
Da fine 2013 il più grande servizio di web streaming offre anche la possibilità di mandare in onda i propri eventi in diretta gratuitamente e senza limiti di tempo.

Mentre nel 2006 YouTube veniva acquistata da Google Inc, in Italia prendeva piede il fenomeno delle web tv, con alcune decine di emittenti presenti sul web.
Mentre le emittenti radiofoniche si erano adeguate alle trasmissioni dei propri palinsesti sul web già ad inizio millennio, nell’anno dell’Italia vittoriosa a Berlino nei Mondiali di Calcio l’allora Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni traccia le prime linee guida sulle attività delle web tv. Sempre lo stesso anno, AltraTv.tv promuove i Teletopi, premiazione delle migliori emittenti sulla rete.
Oggi in Italia si contano circa 600 cyber-antenne
[3], ubicate principalmente nelle regioni Lazio, Lombardia, Puglia ed Emilia Romagna, che trasmettono contenuti di diverso genere, puntando moltissimo sull’informazione micro locale.
Un forte impulso legato al mondo delle trasmissioni sul web lo diede il giornalista Michele Santoro il 3 Novembre 2011, trasmettendo la prima puntata di Servizo Pubblico su diverse piattforme, anche sul web, ottenendo il 12% di share, più di 3 milioni di spettatori.

Come già detto, attualmente diventare broadcaster è diventato semplice: la soglia d’accesso ai mezzi di produzione si è abbassata notevolmente, tempi di caricamento dei video ridotti notevolmente e la diffusione dei prodotti multimediali è praticamente immediata.
Questo ha inciso ovviamente sulla qualità dei contenuti: poter diventare emittente non è sinonimo di essere capace e competente.


 

Info e Social

Lun - Ven 8:30 - 22:00 / Sab 8.30 - 19.00
Bologna / Traccia percorso
(+39) 340 84 089 47 Info @ matteocastaldo .it

P.Iva 03275461204


 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nelle cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.